Carnevale di Viareggio Carri Allegorici 

 

 

La maschera mediatica di Cartapesta si sta sgretolando, il miracolo italiano lungamente annunciato si è trasformato in miraggio evanescente, le riforme languono, il paese precipita nella indifferenza di egoismi sociali e politici, l’ottimismo della volontà si infrange contro l’evidenza di una crisi tutta giocata dentro il sistema capitalistico, i nemici della libertà non sono più i comunisti ma gli stessi alleati politici, il re è ormai seminudo e l’opposizione pare incapace di volgere altrove lo sguardo.
Come un enorme fossile il rex sta per crollare e le macerie dello schianto rischiano di mietere molte vittime. Dalle uova depositate emergono forme biologiche indistinte; inquietanti embrioni germinati nei malsani miasmi della politica italiana. La stampa ridotta a cartapesta bruciata replica ossequiosamente abusate litanie propagandistiche, la parola scritta cede il passo alla comunicazione visiva.

Materiali
I materiali diversi dalla cartapesta sono:
I “fantasmi” , realizzati in cartapesta nella parte strutturale, sono rivestiti di tessuto elastico per consentire un effetto plastico di allungamento delle superficie.
Gli atri inferiori dello scheletro sono scolpiti nel polistirolo e rivestiti di cartapesta per realizzare la giusta resa plastica e la leggerezza necessaria alla spettacolarizzazione del movimento.

 

 

Fase di progettazione

 

 

Fase di lavorazione

 

 

Costruzione ultimata